cerca

«Sono un cretino con talento»

Che, per rinfrescare la memoria a chi non è romano, è stato l'ultimo boia della città dei papi. La venerata Monica Bellucci: «È tutto tranne che un'attrice», disse una volta. E di Nanni Moretti: «Si piace troppo, quando vedo i suoi film mi viene da dire: spostati e lasciami vedere il film». Dell'amico Gassman Risi disse anche di peggio: «Recita Shakespeare, che ha dei brani bellissimi ma altri che sono una rottura di palle spaventosa». Ovviamente la sua bruciante irriverenza non salvò nemmeno lui stesso: «Sono un cretino con un po' di talento». Ma la battuta oggi più sconcertante la fece riferendosi al collega Monicelli: «Lui spera che io muoia prima di lui e senz'altro lo accontenterò. Però voglio un premio perché pare che avere novant'anni sia un merito».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni