cerca

«Devo rigraziare lo scrittore Saviano»

Una peculiarità tutta italiana, che forse condividiamo con gli Stati Uniti, che la nostra politica è in mano a poteri occulti e non alla trasparenza: per alcuni questi poteri occulti sono legati al clima della Guerra Fredda ma io credo che ancora persistano". Matteo Garrone, il regista di "Gomorra", ha invece ringraziato "lo scrittore Roberto Saviano perché grazie al suo libro ho potuto mettere in scena una realtà tutta italiana, quella della Napoli e della Campania devastata dalla camorra e dai rifiuti. Sono inoltre contento di condividere questa vittoria al festival di Cannes con Sorrentino: anche se non abbiamo le stesse idee su quello che è il cinema, soprattutto dal punto di vista dello stile, siamo però ugualmente molto legati da una visione contemporanea della realtà italiana".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni