cerca

Eleonora Tosti<br/> <br/> Mentre infuocate polemiche ...


Nel film "The Forbidden Kingdom" diretto da Rob Minkoff (Il Re leone; Stuart Little) le due leggende viventi dei "Kung Fu movies" si ritrovano per la prima volta insieme sullo schermo.
Un incontro sospirato e atteso a lungo da schiere di appassionati, una collaborazione che si è rivelata assolutamente vincente al botteghino: al suo primo weekend d'uscita infatti, la pellicola ha incassato ben 21.4 milioni di dollari! Lo script basato su uno dei quattro grandi romanzi classici della letteratura cinese (Viaggio verso Ovest), ha già ispirato uno show televisivo (Saiyuki, 1978) e la serie animata Dragon Ball del 1989, porta la firma di John Fusco (Young Guns; Hidalgo). In "The Forbidden Kingdom" un ragazzo americano rinviene la leggendaria arma appartenuta a un re e, grazie a essa, intraprende un viaggio nel passato, ai tempi dell'antica Cina, dove si unisce ai guerrieri che lottano per liberare il sovrano imprigionato. Jet Li interpreta due ruoli: quello di un monaco silenzioso e quello del re. Jackie Chan, invece, incarna il monaco T'sa-Ho.
Il genere filmico dedicato alle arti marziali nasce all'inizio degli anni settanta ad Hong Kong e approda in occidente con il film "Cinque dita di violenza" del 1973, che ottiene un incredibile successo. Di seguito arriverà Bruce Lee con la pellicola "Dalla Cina con furore" e il successo si raddoppierà: incassi da record, presenza ininterrotta nelle sale e riedizioni negli anni a seguire, tanto da trasformare l'attore in una vera e propria icona del genere, consegnandolo al mito. Una leggenda, quella di Bruce Lee, che continuerà a vivere nell'immaginario collettivo anche dopo la morte, avvenuta al culmine della sua carriera in circostanze misteriose e a soli trentadue anni. Il boom delle arti marziali sullo schermo durerà fino agli anni Novanta per poi perdere di rilevanza autonoma, confluendo in altri generi (Matrix; Mortal Kombat) o godendo di nostalgiche rivisitazioni (La tigre e il Dragone di A. Lee; Hero).
Da B-movie a cult, grazie soprattutto all'intervento di autori come Tarantino (Kill Bill) i Kung Fu movies hanno continuato a mantenere nel tempo il loro seguito di appassionati e i loro attori di riferimento, tra cui ad oggi Jackie Chan e Jet Li sono senza dubbio i massimi esponenti.
La calorosa accoglienza del pubblico per le due star dagli occhi a mandorla è un chiaro segnale che l'action movie in salsa orientale gode ancora di ottima salute!

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista

Opinioni