cerca

«Basta sfruttare l'immagine di Alberto Sordi»

E a difesa anche della famiglia Sordi. L'idea di sfruttare il simpatico faccione di Alberto Sordi, spiega l'avvocato Assumma, magari quello ripreso dai celeberrimi fotogrammi di "Un Americano a Roma", con l'attore che divora un piatto di maccheroni, si è diffusa negli ultimi mesi in tutto il mondo per fare pubblicità a prodotti legati alla tradizione italiana, soprattutto generi alimentari, dagli spaghetti alla pizza, dai vini ai salami. Un uso «assolutamente non autorizzato dalla famiglia dell'attore - fa notare l'avvocato -. Alberto Sordi in vita non aveva mai voluto mettere la sua notorietà al servizio della pubblicità di qualsiasi prodotto». La legge vieta tassativamente l'uso a fini commerciali dell'immagine e del nome, a meno che non sia concesso dal diretto interessato o dai suoi parenti più stretti. Da qui l'idea di lanciare una campagna «preventiva e repressiva» anche per evitare che qualcuno possa pensare che la famiglia ci guadagni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista
Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Opinioni