cerca

Dall'architettura al turismo passando per enogastronomia ...

Il documento è stato inviato al presidente della Repubblica e ai candidati premier (Berlusconi si è complimentato). L'obiettivo è che Palazzo Chigi pensi a un organo di raccordo e vigilanza per un aumento delle risorse dedicate, ma anche per un uso più razionale di quelle disponibili. L'efficienza della spesa, l'adozione di principi di valutazione tecnica e non di parte dell'operato dei funzionari pubblici, un più efficiente coordinamento con gli Enti locali sono indicati come elementi irrinunciabili di una politica seria e trasparente. Fra le proposte: incoraggiare la creatività nell'arte, investire nella formazione, favorire la presenza di artisti stranieri, affidare a un solo soggetto pubblico il coordinamento della promozione culturale dell'Italia oltreconfine, rivitalizzare gli Istituti di cultura all'estero. E sullo sfondo una certezza: «Se la cultura tornerà a essere sostenuta dai cittadini e dalle istituzioni, ritroveremo anche l'orgoglio della nostra identità come valore condiviso da tutti gli italiani».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni