cerca

Addio Minghella, girò il celebre «Paziente inglese»

Era nato a Ryde sull'isola di Wight da genitori di origine italiana. Aveva deciso di non lavorare nella gelateria di famiglia per seguire suoi studi all'università di Hull, anche quelli abbandonati per amore del cinema e del teatro. Nel 1975 Anthony esordì nella regia teatrale, quindi approdò in tv. Il suo primo lungometraggio arrivò nel 1990, con "Truly, Madly Deeply" (con Alan Rickman e Juliet Stevenson). Ma il successo planetario arrivò però con "Il paziente inglese", con Ralph Fiennes e Juliette Binoche. Nel 2004 il suo "Ritorno a Cold Mountain" ebbe 7 nomination, ma portò a casa la sola statuetta per la migliore attrice non protagonista, Zelwegger. Cinque furono invece le nomination per "Il talento di Mr. Ripley", girato quasi tutto in Italia (con Fiorello, Stefania Rocca e Sergio Rubini nel cast), che però uscì a mani vuote dagli Academy Award del 2000. Il suo ultimo film, "Breaking and Entering", è del 2006.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello