cerca

Con la Festa di Roma la star Jodie Foster sale in cattedra

Tra i protagonisti del secondo ciclo sono attesi Sergio Castellitto, Alessandro Gassman, Claudia Gerini, Luisa Ranieri, Claudio Santamaria, Giovanni Veronesi e, come guest star, Jodie Foster.
Castellitto svelerà il 18 marzo, nell'istituto Alberto Einstein la sua esperienza nei panni del Tiranno Miraz, sul set del fantasy "Le cronache di Narnia - Il Principe Caspian", secondo film della trilogia di Lewis, dal 20 agosto nei cinema; Luisa Ranieri proverà invece a commentare "Bellissima"; mentre Giovanni Veronesi il 16 aprile condividerà con gli studenti il suo amore per la commedia dopo la proiezione del suo film del cuore "Il grande dittatore" di Charlie Chaplin. Ancora non conosciuti infine i film scelti e le date degli incontri con Claudia Gerini, Alessandro Gassman e Claudio Santamaria. Per Piera Detassis e Gianluca Giannelli, rispettivamente direttore della Sezione Premiere e della Sezione Alice, «i film appaiono spesso troppo lontani dalla sensibilità dei più giovani, mentre non lo sono affatto e la richiesta di farli vedere è arrivata direttamente dalle scuole». Itis Albert Einstein, Convitto nazionale, Liceo Primo Levi, Itsgc Buonarroti, Liceo Guglielmotti e Liceo Eugenio Montale, hanno aderito all'iniziativa, nella speranza che l'arrivo del cinema nelle scuole diventi un impulso in più per sollevare la categoria degli studenti italiani, classificati tra i più «somari» d'Europa.
A partecipare a sorpresa a questa iniziativa ci sarà anche Jodie Foster, che l'11 aprile verrà a Roma per "Alla ricerca dell'isola di Nim" e presenterà alcune sequenze del film a 150 ragazzi selezionati nelle scuole per un incontro che si svolgerà all'Ara Pacis. Inevitabile la domanda sul futuro della Festa del Cinema di Roma con l'uscita di scena di Walter Veltroni come sindaco capitolino: «Sicuramente il merito di questa iniziativa è di Veltroni e Bettini che non finiremo mai di ringraziare, ma la risposta a questa domanda l'ha data il pubblico - ha detto il direttore della Fondazione Cinema per Roma Francesca Via -. Abbiamo avuto circa 600 mila presenze in questa seconda edizione, più di Cannes, che ne vanta 360 mila. La Fondazione ha ora nelle sue gambe la forza di andare avanti. E la risposta sta anche nei tanti sponsor della Festa che manterranno l'impegno per il triennio».
«In molti, e anche in America, ci hanno fatto questa stessa domanda - ha aggiunto Detassis -. Ma oggi la Festa è più forte di due anni fa. Basti pensare a film lanciati quest'anno, come "Juno", "Into the Wild", "Leoni per agnelli", o "Across the Universe", campioni di incasso assoluti».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista

Opinioni