cerca

Marida Caterini Gerry Scotti torna questa sera al timone de ...

Marina Donato, moglie di Corrado ne è la curatrice. Dodici le puntate in programma. È l'occasione per Gerry Scotti, di raccontare l'evoluzione dello show, arrivato in tv nell'86, ed anticipare i suoi progetti futuri.
Come è cambiato il programma nel corso degli anni?
«Il segreto della Corrida è la genuinità dei concorrenti sui quali la redazione non forza mai la mano. Credo che da qualche anno i figli del folklore provinciale in lizza per esibirsi, abbiano lasciato il posto ad una generazione più cittadina e metropolitana che conserva le medesime caratteristiche di prorompente schiettezza».
Questa sera avrete contro il Trio Marchesini-Lopez Solenghi che torna su Raiuno. Timore dello scontro frontale?
«Innanzitutto il Trio compie una operazione antologica, raccontando prevalentemente il proprio passato. A noi, poi, non interessa sapere chi abbiamo contro, l'importante è che gli altri sappiano che ci siamo noi della Corrida su Canale 5».
Obbiettivi di ascolto?
«Lo scorso anno la media è stata del 32% di share. Speriamo di mantenere le medesime posizioni».
Dica la verità: sarà lei a condurre il festival di Sanremo nel 2009?
«Per un personaggio impegnato come me, preparare il Festival significherebbe abbandonare per 3 o 6 mesi i programmi consueti. Il che mi spaventa. Credo che sia poi difficile eguagliare due grandi professionisti come Pippo Baudo e Chiambretti che hanno realizzato un ottimo Festival con un alto livello di musica. Mi è piaciuta l'idea di far aprire la prima serata a Gianni Morandi che interpretava le canzoni di Modugno. Forse si poteva continuare ogni sera con un omaggio agli altri grandi interpreti del Festival di Sanremo».
Come è cambiata la fruizione della tv?
«I mega indici di ascolto vanno scomparendo. Internet, il digitale, il satellite, hanno aperto nuove prospettive».
Quali sono i suoi progetti futuri?
«Continueremo ad andare in onda fino alla conclusione di maggio con "Il milionario" nella fascia preserale e con "La Corrida". Prima della ripresa autunnale mi dedicherò alla fiction: assieme a Maria Amelia Monti girerò altri due film tv tratti dalla sit-com "Finalmente soli" che questa volta non saranno legati alle festività natalizie. Il tv movie andato in onda a dicembre dal titolo "Finalmente è Natale" è stato su Canale 5 campione di ascolti. Continueremo su questa scia. Per i prossimi due anni mi dividerò tra i miei consueti programmi e la recitazione».
È soddisfatto del suo lavoro?
«Mi ritengo fortunato. Quel che forse mi manca un po' è la consapevolezza di non saper suonare uno strumento musicale. In compenso riesco a canticchiare».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni