cerca

Basta con quel circo che mette in ombra le vere protagoniste: le canzoni

Hanno gravissime colpe la Rai ed il Comune di Sanremo. La Rai perché ha accettato che la manifestazione diventasse un grande varietà, nel quale le canzoni e i cantanti fossero di contorno a presentatori, attori, comici, balletti, ospiti improbabili o assurdi (Mike Tyson). Il Comune di Sanremo perché non ha saputo difendere la sua manifestazione, delegando tutto alla Rai.
Da oggi in poi, mass mediologi, giornalisti, operatori del settore, daranno mille interpretazioni sull'insuccesso. La risposta al contrario è semplicissima. Per riportare la manifestazione agli antichi splendori ed ai grandi ascolti è sufficente che le canzoni e i cantanti ritornino protagonisti. Via i presentatori anche bravi, bravissimi come Chiambretti e tutti gli attori comici. Il presentatore del Festival deve essere di "servizio" alle canzoni ed ai cantanti. Via i super ospiti, non si possono creare in una gara "figli e figliastri". Via tutti quei personaggi che sul palco creano polemiche e fanno in modo che i giornali parlino di tutto tranne che dei cantanti. Riportiamo gli artisti stranieri ad interpretare le canzoni nella loro lingua originale. Il Festival può anche durare 5 giorni ma deve durare al massimo 2 ore e mezza a sera. La classifica deve prevedere solo i primi 3 classificati. Con queste nuove ma vecchie regole otterremo il ritorno dei grandi artisti in gara.
Dare più attenzione ai giovani, i Campioni di domani, e fare in modo che si esibiscano negli stessi orari dei Big . Ospiti stranieri non più di uno o due a puntata, di attualità e fama mondiale. Inoltre è necessario che si lavori un anno per scegliere canzoni e cantanti. Speriamo che la Rai decida di muoversi e da subito in questo senso.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni