cerca

Hanno 8.500 anni Beniamino e Amanda una coppia di sardi della Preistoria


Le poche ossa erano state scoperte nella Costa Verde, in località S'Omu e S'orcu (La casa dell'orco), e dopo tanti anni sono state inviate in un laboratorio di Tucson in Arizona per la datazione.
A consentire un'analisi dei resti è stato il contributo della nuova provincia del Medio Campidano il cui presidente, Fulvio Tocco - come hanno riportato i quotidiani sardi - ha spiegato in un convegno come l'Amministrazione abbia partecipato all'invio negli Stati Uniti di quei resti umani trovati oltre venti anni fa e studiati dalla facoltà di Scienze dell'Università di Cagliari e da esperti della Sapienza di Roma.
I resti dopo il ritrovamento e sino al 2002 erano custoditi in una teca a Guspini.
Poi sono stati presi in consegna dalla Soprintendenza per le Antichità e dall'Università per esser studiati. Nell'aprile dello scorso anno è stata fatta anche una ricerca archeologica nel sito dove le ossa sono state trovate e si sono individuati, fra l'altro, anche resti vegetali e del prolagus, un roditore preistorico ormai scomparso.
Gli scavi sono diretti dall'antropologa Rosalba Floris, dalla geoarcheologa Rita Melis e dalla paleontologa Margherita Mussi della Sapienza di Roma.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni