cerca

Day Lewis, «Il Petroliere» senza scrupoli

Il film, in un'ambientazione western, unisce nell'America di fine '800, l'anima del capitalismo spietato e dell'evangelismo più isterico e cinico. Nella pellicola, dal dal 15 febbraio distribuito in Italia da Buena Vista, si scontrano il feroce e determinato Plainwiew (Lewis), aspirante magnate del petrolio, e lo spregiudicato evangelista (Dano).
La Berlinale mantiene intanto la sua attenzione alla musica. Dopo gli Stones di Martin Scorsese - che dirigerà un film sulla leggenda raggae Bob Marley - i riflettori si sono accesi ieri su una grande icona della musica rock, Neil Young. Per il musicista canadese, veterano di Woodstock (62 anni) «l'epoca della musica che può cambiare il mondo è finita», ha detto presentando il suo film documentario «CSNY: Deja Vu», da lui girato con lo pseudonimo Bernard Shaker e dedicato alla tournè "Freedom of Speech" di Crosby, Stills, Nash e Young. Oggi tocca a Patti Smith, il mito di tutti i punks, che presenta il film "Patti Smith: Dream of Life" diretto dal geniale Steven Sebrings e mercoledì prossimo arriverà Madonna con "Filth and Wisdom" (Sporcizia e Saggezza).
D. D'I.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni