cerca

Rubati altri due quadri di Picasso in Svizzera

Poco dopo le 19 hanno lasciato il centro, facendo scattare l'allarme. Sul posto sono subito gli specialisti della scientifica in cerca di eventuali indizi ma finora gli inquirenti brancolano ancora nel buio. Le due opere trafugate - «Tète de cheval» (1962) e «Verre et pichet» (1944) - appartengono al Museo Spreng di Hannover. Quello di ieri non è il primo furto in Svizzera di un'opera del celebre pittore spagnolo. Il caso più spettacolare si verificò nel 1994, quando quattro persone - poi condannate a diversi anni di prigione- si impadonirono di sette tele di Picasso per 44 milioni di franchi. La gran parte della refurtiva fu recuperata nel 2000.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni