cerca

Ritrovata a Matera tomba con madre e feto


La scoperta degli archeologi lucani e del Museo della Siritide di Policoro «per ora sembra costituire l'unico caso di decesso per parto e di consanguineità accertata nelle necropoli di tutta la Magna Grecia»: la donna sarebbe morta mentre la sua gravidanza era in stato avanzato o per complicazioni del parto. I due scheletri sono in «ottimo stato di conservazione», secondo gli esperti, i quali pensano di poter risalire all'età della donna, stabilire lo stadio della gravidanza, ormai vicina alla fine se si considerano le ossa del feto, e addirittura il sesso del feto stesso.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni