cerca

A Parigi la retrospettiva di Ettore Scola

Sono proprio questi disegni a ricordare e svelare il retroterra dell'universo del regista, la sua fonte di ispirazione: una sorta di «pensiero grafico», come suggerisce il titolo dell'esposizione. Manifesti, costumi di scena, miniature si alternano ai disegni, alle proiezioni di qualche scena di film, alla voce registrata di Ettore Scola in qualche intervista: l'obiettivo per gli organizzatori non è solo rendere omaggio al noto cineasta italiano bensì sottolinearne la profondità dello sguardo sulla società.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie