cerca

Baudo: "Sanremo quest'anno farà tutti contenti"

I 20Big che sfileranno al Teatro Ariston durante il prossimo Festival saranno dunque: Eugenio Bennato con il brano «Grande sud», Loredana Bertè con «Musica e parole», Sergio Cammariere con «L'amore non si spiega», Toto Cutugno con «Un falco chiuso in gabbia», Giò Di Tonno e Lola Ponce con «Colpo di fulmine», i Finley con «Ricordi», Frankie Hi Nrg «Rivoluzione», Max Gazzè con «Il solito sesso», Gianluca Grignani con «Cammina nel sole», L'Aura con «Basta!», Little Tony con «Non finisce qui», Paolo Meneguzzi con «Grande», Mietta con «Baciami adesso», Amedeo Minghi con «Cammina cammina», Fabrizio Moro con «Eppure mi hai cambiato la vita», Anna Tatangelo con «Il mio amico», Tiromancino con «Il rubacuori», Tricarico con «Vita tranquilla», Mario Venuti con «A ferro e fuoco» e Michele Zarrillo con «L'ultimo film insieme».
I nomi sono stati annunciati da Baudo insieme al co-conduttore del prossimo festival, Piero Chiambretti e sono stati scelti dalla commissione artistica del 58° Festival di Sanremo formata da Marino Bartoletti, Federica Gentile e Paolo Buonvino e presieduta da Pippo Baudo.
«Il materiale che è stato presentato è stato generalmente molto buono - ha spiegato Pippo Baudo - La convinzione di tutti noi è che siamo arrivati alla scelta dei 20 cantanti in totale armonia, con giudizi assolutamente confluenti. Come nella logica del Festival, bisogna accontentare tutti i gusti: il Festival è fatto per tutti i telespettatori e non solo per una porzione di essi. Un elemento qualificante, che è il prolungamento di quanto accaduto lo scorso anno, è che molte canzoni si ispirano all'attualità. E ci sono almeno una dozzina di brani che sono di sicuro sfruttamento radiofonico. Insomma si può davvero sperare che Sanremo non si fermi alla quinta serata».
«Il primo frutto del nostro lavoro è che ci saranno almeno 3-4 canzoni in cui ci sapremo riconoscere, indipendentemente dai nostri gusti e dall'anagrafe - ha affermato Marino Bartoletti - E, da vecchio fruitore del Festival, sono anche sicuro che ci saranno molti brani che il giorno dopo verranno cantati dalla gente comune».
«È uno dei Festival migliori di sempre - ha detto Federica Gentile, conduttrice televisiva e deejay di RadioRai - Più del 50 per cento delle canzoni selezionate è di sicuro appeal radiofonico. Sono sicura che se a maggio-giugno faremo un confronto con i dati di mercato, le classifiche rispecchieranno la rosa sanremese».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni