cerca

Dorina Mori<br/> <br/> In collaborazione con il ministero ...

In primo piano il rapporto tra i bambini e i programmi tv dai contenuti editoriali più complessi, come tg e trasmissioni di approfondimento. Nel filmato, frammenti di immagini e voci, come tessere di un puzzle, vanno a comporre un grosso punto interrogativo. «Come il gioco, la scuola, gli amici e lo sport - recita il lo spot - anche la tv può aiutare i bambini a crescere. Ma quando è necessario, restiamogli accanto». L'invito alle famiglie è quindi quello di accompagnare i bambini nella visione, guidandoli a una corretta comprensione.
La nuova campagna è un'applicazione diretta del Contratto di servizio 2007-2009 voluto dal ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, e sottoscritto dalla Rai il 5 aprile scorso.
In particolare, lo spot adempie all'obbligo fissato nel comma 6 dell'art. 7, che prevede campagne di sensibilizzazione per i genitori sull'uso corretto della tv. Il filmato è già visibile in anteprima sul sito del ministero (www.comunicazioni.it/ministero/ufficio_stampa/audiovideo/pa gina 10.html). Sempre in base allo stesso articolo è previsto che la Rai adotti un sistema di chiara riconoscibilità per i programmi adatti a una visione congiunta con un adulto e quelli per il solo pubblico adulto. Nel caso di programmazione inidonea per i minori, il simbolo deve rimanere presente per tutta la durata della programmazione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista

Opinioni