cerca

Addio Oscar Peterson simbolo del piano jazz

Passava liberamente dal boogie-woogie allo stride o al bebop. Nato a Montreal il 15 agosto 1925 da una famiglia modesta originaria delle Antille, cominciò la sua carriera nel 1943 diventando primo musicista nero di un'orchestra di danza popolare della metropoli del Quebec. La svolta avvenne nel 1949, quando l'impresario americano Norman Granz lo introdusse nell'orchestra Jazz at the Philharmonic, con i più grandi musicisti americani, in occasione di un concerto alla Carnegie Hall a New York. Di incisioni ha lasciate numerosissime, anche con Ella Fitzgerald. Negli anni '60 si era esibito al Sistina di Roma.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni