cerca

Umberto Pizzi e 'la bocca': passioni, piaceri e sapori della vita

Umberto Pizzi e 'la bocca': passioni, piaceri e sapori della vita

Umberto Pizzi, La Bocca

L’esposizione sarà dedicata a “La bocca”, filo rosso che lega i personaggi immortalati in circa 50 anni di fotografia. Anni nei quali è profondamente mutato lo scenario storico e parallelamente quello delle immagini da “prima pagina”.

Se una volta i ritratti, le foto rubate, erano incentrate su personaggi noti, in grado da soli di “riempire” una stanza, di catalizzare su di sé l’attenzione del pubblico, attraverso la forza del proprio carisma e grazie all’immagine che li accompagnava, oggi i “divi” non esistono più, il jet set ha definitivamente ceduto lo scettro al potere.

Testimonial moderni del successo e della notorietà sono i rappresentanti del potere politico, del sistema economico, protagonisti del nuovo modo di fare informazione e figure centrali nell’interesse del pubblico.

Cambiamenti ed evoluzione dell’iconografia hanno visto sopravvivere tuttavia l’importanza di alcuni elementi: passando infatti da una bella foto di Sofia Loren a un primo piano di un leader politico, “La bocca” resta il filo conduttore per tutti, stabilendo una continuità nel tempo che viene evidenziata nelle foto esposte e citata nel titolo della mostra.

La bocca come parte più vera del corpo, quella attraverso la quale passano tutte le espressioni, i sentimenti, i cui angoli talvolta tradiscono parole non dette o solo sussurrate. La bocca come passione, emozione, bellezza, piacere, gusto del cibo. Liz Taylor, ad esempio, se negli occhi e nei modi mostrava disponibilità, spesso con le labbra lasciava intendere “gira al largo” (piss off in americano).

Umberto Pizzi è stato per conto della FAO in Iraq, Iran, Turchia, Siria e Giordania. Operativo come fotocronista negli anni '70 e '80 è stato uno dei fotografi della “dolce vita” e della mondanità della capitale. Ha sempre lavorato autonomamente, con l'obiettivo sul jet-set, pubblicando fotografie e ritratti su Time, People Magazine, Sunday Express Magazine e sulle maggiori testate nazionali ed internazionali.

L'ingresso è gratuito, il ricavato della vendita dei book fotografici e delle ristampe delle fotografie, numerate e firmate dall'autore, sarà devoluto a un progetto del polo oncologico del Bmbin Gesù di Roma.

La Mostra “La Bocca. Dalla confidenza all’indiscrezione non c’è che la distanza tra l’orecchio e la bocca” sarà aperta al pubblico dal 14 dicembre 2007 al 6 gennaio 2008 con i seguenti orari:
Dal lunedì al sabato (festivi esclusi) dalle 14.00 alle 19.00
Palazzo Wedekind
Piazza Colonna 366, Roma


Per ulteriori informazioni:
Zigzag
Maria Cristina Storti
Tel. 06 42045435
Email. mariacristinastorti@zig-zag.it
Il Tempo
Email. segreteria@iltempo.it

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni