cerca

Passione e lacrime per la «Deuxieme» di Alain Corneau

..L'ultima uccide".
Il film di Corneau, ispirato all'originale romanzo di Josè Giovanni, è lento, lungo, con un finale che si lascia attendere e diventa una vera carneficina. Agli attori il compito - riuscito - di animare la trama che ha il sapore della tragedia greca. A partire dalla bella Manouche (Bellucci), che vede tornare evaso dalla prigione l'uomo che ha sempre amato: Gu (Auteuil). Boss duro ma con delle regole d'onore, in un mondo che non ne ha più, Gu è uccide per rifarsi un po' di soldi e riaffermare il suo onore messo in discussione dall'inflessibile Ispettore Blot (il bravo Michel Blanc) che accusa Gu di essere un informatore.
D. D'I.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni