cerca

Sophia: «Una Festa bellissima ricordando l'amato Marcello»

Tra 167 titoli, 24 incontri e omaggi a registi, autori e scrittori, 15 anteprime mondiali, 14 film in concorso, 9 premi ufficiali, 18 nazionalità rappresentate, 10 premi Oscar, 5 mostre, 8 concerti e molti altri eventi.
A inaugurare la kermesse sarà il concerto di Andrea Bocelli al Teatro Sistina. E poi il momento clou sarà sul palco con la consegna da parte del sinadaco Walter Veltroni del premio Acting Award-Imaie a Sophia Loren, che riceverà poi sabato il Premio Campidoglio. Ma sarà Monica Bellucci la prima star a sfilare sulla passerella dell'Auditorium di Roma - stasera alle 22.30 - protagonista del film d'apertura "Le deuxième souffle" di Alain Corneau con Daniel Auteuil. Sophia Loren è arrivata ieri nella capitale con un volo proveniente da Ginevra. L'attrice, simbolo e messaggera della cinematografia italiana nel mondo e madrina della manifestazione farà ripercorrere le tappe più significative della sua carriera, tra cui l'indimenticabile proiezione di "Matrimonio all'italiana".
«Per me sarà una grandissima emozione, un grande turbamento, soprattutto rivedere Marcello sullo schermo - ha detto ieri l'attrice -. Marcello Mastroianni è sempre vicino al mio cuore, per i tanti anni passati lavorando insieme e perchè persone come lui non si dimenticano. Il festival romano è entusiasmante. E solo all'idea dei premi che riceverò il cuore mi batte forte forte. Sono felice di incontrare tante persone che non vedo da molto tempo. Sarà una festa bellissima».
È invece giunto da Parigi, sempre ieri, Gilles Jacob, presidente del Festival di Cannes dal 2000, che alla Festa del Cinema porterà un omaggio alla grande interprete italiana Anna Magnani. Il cortometraggio "Anna Magnani, lupa romana", realizzato e montato dallo stesso Jacob, sarà proiettato stasera nella sala Sinopoli subito dopo l'apertura ufficiale di "Le Deuxième souffle". Mentre attori italiani e del Burkina Faso, via satellite, in una scenografia virtuale, metteranno in scena in diretta uno spettacolo di Carlo Lizzani: è "Global Stage", da domani, alle 20.00, nella tensostruttura di U.F.O - Cose dell'altro mondo, padiglione delle nuove tecnologie all'Auditorium Parco della Musica, dove si svolgeranno le iniziative di Digital Party. Oltre a Dunia Sigui Kan, nel cast italiano di Global Stage, ci saranno Barbora Bobulova, Alessio Boni, Vincenzo Cerami, Cristina Comencini, Michele Placido e Stefania Rocca.
Saranno invece Paolo e Vittorio Taviani, i fratelli d'Italia del nostro cinema, a inaugurare "Immagini Oltreconfine - Sguardi dal mondo sul cinema italiano", rassegna che racconta l'influenza del made in Italy sui film di qualsiasi latitudine. Sin dal 1910, quando le maestranze emigrate in America portarono a Hollywood la tradizione del grande artigianato italiano. A partire da Andrea e Nicola, scalpellini toscani protagonisti di "Good Morning Babilonia" dei Taviani in programma il 20 ottobre alla Casa del Cinema.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni