cerca

SEI MESI PER FARCI CONOSCERE BENE

«Dopo il 6 giugno e per sei mesi - spiega all'Adnkronos il direttore Franco Bechis - ripubblicheremo due volte alla settimana gli articoli migliori usciti dalla fondazione ai giorni nostri. È sempre necessario avere presenti le proprie radici, e se oggi i tempi sono cambiati e facciamo un giornale diverso, ci piace ricordare che siamo ancora nel solco della nostra tradizione. Il Tempo, primo giornale libero in edicola a Roma, ha un'immagine che forse non è ben chiara a tutti. Ripercorrendo la nostra storia speriamo di farci conoscere meglio dai vecchi come dai nuovi lettori». Quella de Il Tempo è anche grande storia di giornalismo: gli articoli di questi anni portano le firme di tutti i più grandi giornalisti e intellettuali dell'epoca, da Massimo Bontempelli ad Alberto Savinio, da Curzio Malaparte ad Alberto Moravia e a Igor Man, che scoprì i diari di Ciano, via via fino all'attuale direttore del Corriere della Sera Stefano Folli. «Per Il Tempo - ricorda ancora Bechis - sono passate le principali firme del giornalismo italiano». E in questi sei mesi i lettori avranno la possibilità di leggerne gli articoli più importanti

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni