cerca

PRESENTATA AL TELEFILM FESTIVAL

Fiction sulle indagini del RisLorenzo Flaherty, Ugo Dighero e Nicole Grimaudo gli interpreti

E i suoi protagonisti Mulder e Scully sono stati eletti "coppia cult". I risultati, in base alle preferenze di circa novemila votanti, sono stati resi noti, ieri, al Telefilm Festival. Miglior telefilm italiano di sempre è stato eletto «Distretto di polizia», seguito da «L'ispettore Maigret». La notizia ha rallegrato sia il produttore Pietro Valsecchi, sia il direttore di Canale 5 Giovanni Modina, intervenuti alla manifestazione milanese per presentare in anteprima un montaggio di scene del nuovo serial investigativo «Ris-Delitti perfetti» (una versione italiana delle indagini scientifiche alla «CSI-Scena del crimine» americana), che andrà sulla rete del Biscione nel prossimo autunno, in prima serata.
«L'affermazione della fiction italiana è in costante ascesa e, oramai, è diventata vincolante per i palinsesti di tutte le emittenti del Paese», ha commentato Modina, augurando alle 12 puntate (ma andranno in onda due alla volta, in sei appuntamenti) sulla squadra scientifica dei carabinieri lo stesso successo di «Distretto di polizia».
Con Valsecchi erano al Telefilm Festival il regista di «Ris», Alexis Sweet e i principali interpreti del serial, Lorenzo Flaherty (capitano Riccardo Venturi), Ugo Dighero (maresciallo Vincenzo De Biase) e Nicole Grimaudo (tenente Anna Giordano), l'unica donna (con un debole non tanto segreto per il bel capitano) del Reparto d'investigazione scientifica che dà il titolo al telefilm.
Dai pochi minuti mostrati ieri, «Ris-Delitti perfetti» si annuncia come un altro colpo riuscito del produttore Valsecchi: il ritmo è serrato e avvincente, i personaggi sono marcatamente decisi ma con debolezze umane che puntano a catturare la simpatia dei telespettatori, i casi su cui indagano sono riconoscibili, in quanto ispirati a notissimi fatti di cronaca nera del Nord Italia.
«Il paragone con "CSI" ci perseguiterà fino a quando andremo in onda - ha detto Valsecchi - Poi, tutti si accorgeranno che sono due cose diverse. Oltre ai casi che il nostro "Ris" affronta in ogni episodio, c'è anche un'indagine che attraversa tutte le puntate, un duello a distanza tra i militari della scientifica il criminale unabomber».
Fra i vincitori del sondaggio sui Telefilm figura anche il mitico Fonzie di «Happy days», eletto «personaggio più indimenticabile». E il suo interprete Henry Winkler è nel cast di «Arrested development», la sit-com che la Fox lancerà su Sky Tv dal prossimo 12 maggio, alle 21. Come hanno spiegato il protagonista Jason Bateman e il produttore esecutivo della nuova commedia seriale americana, David Nevins, ospiti di Telefilm Festival, Winkler ha il ruolo del losco avvocato della famiglia del costruttore Bluth, travolta da un crac finanziario che ricorda parecchio casi come Enron e Parmalat.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni