cerca

LA SCRITTRICE scozzese J.

Ossessionata dalla sicurezza e desiderosa di mantenere intorno alla sua vita quotidiana e alla sua famiglia una rigorosa riservatezza, la creatrice del maghetto più famoso del mondo voleva installare cinque telecamere a circuito chiuso lungo il recinto della sua abitazione, alla periferia della capitale della Scozia. Ma il vicinato non ha per nulla apprezzato: è insorto ed ha protestando per la violazione della privacy.
La stampa scozzese, riferendo la notizia, ha precisato che è la seconda volta, nel giro di un paio di anni, che J. K. Rowling perde la battaglia per installare speciali misure di sicurezza intorno alla casa. Diciotto mesi fa la romanziera più ricca del mondo aveva chiesto alle autorità comunali di poter rialzare il muro di cinta di circa un metro e mezzo. Anche in quel caso la protesta dei vicini bloccò la richiesta. Rowling aveva fatto quella richiesta dopo che una sua lettrice americana aveva scavalcato il muro di cinta, era entrata nel giardino ed era riuscita a farsi aprire la porta di casa, trafugando poi anche alcune lettere.
Dopo la nascita del suo secondo figlio, la scrittrice e il marito, il dottor Neil Murray, hanno chiesto al consiglio municipale la possibilità di installare delle «spy cameras» intorno alla lussuosa villa di Merchiston e dei lampioni all'esterno del giardino. La richiesta è stata però bocciata dopo le proteste dei vicini di casa, che hanno giudicato l'installazione delle telecamere come «un duro colpo alla privacy». Insomma alla «mamma» di Harry Potter proprio non è riuscito di «stregare» i vicini, ma la facoltosa scrittrice può comunque consolarsi. Finora sono uscite cinque puntate della saga di Harry Potter. I cinque volumi hanno venduto nel mondo oltre 210 milioni di copie, con guadagni stratosferici. L'ultimo libro si intitola «Harry Potter e l'Ordine della Fenice» e appare chiaro che anche questa puntata delle avventure del maghetto farà affluire nelle tasche della Rowling un fiume di denaro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni