cerca

Striscia affonda Benvenuti molla

Il preserale con l'audience in picchiata. Ricci liquida il comico

E Alessandro Benvenuti (nella foto con Luca Laurenti) molla la nave in cattive acque. Prenderà il suo posto uno degli inviati «storici» di «Striscia»: Sasà Salvaggio.
Alessandro Benvenuti lascia «Striscia», il programma preserale di Canale 5 per molte edizioni record di ascolti, dove aveva debuttato come conduttore appena lunedì 29 marzo. È lo stesso attore a comunicarlo nel suo sito Internet ufficiale, spiegando di aver accolto l'invito di Antonio Ricci.
«Constatata l'impossibilità di stabilire un qualsiasi rapporto di solidarietà umana e professionale con il collega Luca Laurenti - scrive nel sito www.a-benvenuti.com - e conscio del danno di immagine che questa sgradevole e inaspettata situazione creava al programma "Striscia la notizia", nella mia dignità professionale, con sollievo, ho accettato l'invito sensato di Antonio Ricci a ritirarmi dalla trasmissione, così che tutti si possa tornare a vivere ore e giorni più sereni».
Benvenuti conclude ringraziando Antonio Ricci «che ha creduto in me e i parenti e gli amici che la sera mi telefonavano». E tornerà al teatro: sarà alla Versiliana quest'estate con «Due gocce d'acqua» con Gianni Pellegrino.
Sul sostituto di Benvenuti, per completare il «triangolo» con Sconsolata e Laurenti divenuto improvvisamente un tandem, ieri c'è stato un piccolo giallo. In un primo momento si era diffuso il nome dell'ex iena Max Laudadio, ora inviato di «Striscia». Ma in breve la notizia è stata smentita. Sarà Sasà Salvaggio, già inviato in Sicilia di «Striscia» a sostituire Benvenuti da lunedì prossimo nella conduzione.
Ma come è maturato questo «invito sensato» fatto dall'ideatore Ricci a Benvenuti? Non è difficile da capire: «Striscia la notizia» sta sprofondando nell'archivio dei programmi dimenticati. Giovedì sera meno di 6 milioni di spettatori, 5.811.000: mentre su Rai1 «Affari tuoi», il programma concorrente condotto da Paolo Bonolis era seguito da circa 10 milioni di spettatori.
La crisi del tg satirico di Ricci, accentuata dall'exploit del format Endemol Affari tuoi, va avanti ormai da mesi: l'erosione è cominciata in autunno, più cresceva il pubblico del game d'azzardo di Bonolis basato sul semplice meccanismo della scelta dei pacchi e soprattutto sull'istrionismo del suo conduttore, più scendeva l'appeal di Greggio e Iacchetti.
L'arrivo della conduzione a tre Annamaria Barbera-Sconsolata, Luca Laurenti (l'ex spalla tv di Bonolis), il ruvido Alessandro Benvenuti, sembrava aver dato una scossa: 29,5% di share e oltre 8 milioni di spettatori al debutto di lunedì, se non altro per la curiosità. Poi il crollo: martedì era al 24,14%, mercoledì al 22,62% e giovedì al 20%.
Che dietro il calo di audience ci sia una scelta precisa, ossia garantire un successo alla Rai del centrodestra, è l'ipotesi fatta dallo stesso Antonio Ricci appena una settimana fa. Verosimile o fantatelevisiva? Una cosa è certa: Mediaset non si è mai scomodata neanche a commentare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni