cerca

E Mantova si prepara a replicare nel 2005

Solo alcuni degli ospiti che sono saliti sul palco dell'«altro» Ariston, quello del controfestival di Mantova. Anche la manifestazione organizzata dal senatore della Margherita, Nando dalla Chiesa, ieri ha vissuto il suo ultimo giorno tra concerti, dibattiti e incontri. E già guarda oltre, alla prossima edizione 2005, con un occhio agli ascolti.
La diretta del Mantova Musica Festival ha registrato venerdì, su Odeon, un calo rispetto alle tre precedenti serate. Sono stati 1.946.504 i contatti, ovvero gli spettatori che hanno seguito la trasmissione per almeno un minuto. Il dato, diffuso dal circuito televisivo, è stato ricavato dalla somma dei contatti rilevati dall'Auditel su ciascuna delle sue 16 emittenti locali. Martedì, nella serata di debutto del Festival di Mantova, i contatti erano stati 1.992.256; nel secondo appuntamento, mercoledì, erano saliti a 2.251.991; mentre giovedì si era registrato un ulteriore aumento, con 2.329.781 contatti.
Gli organizzatori, nello stilare il programma, hanno puntato molto sulla giornata di ieri per fare il pienone di pubblico e le proposte quindi non sono mancate. Ha aperto la giornata in piazza Erbe i dibattiti, che spesso diventano brevi concerti improvvisati, del compositore, paroliere e cantante Massimo Bubola. Poi è toccato a Francesco Guccini, che ha presentato il suo ultimo libro intervistato da Lidia Ravera. «Sanremo non l'ho visto e sono anni che non lo faccio - ha spiegato il cantautore - da bambino lo seguivo, ma alla radio, perché non avevo la tv».
Sempre nel pomeriggio è arrivato Vittorio Sgarbi che, ha partecipato a un dibattito sulla libertà dell'artista. La scrittrice Carmen Covito, la cui partecipazione era prevista a quest'incontro prima dell'invito accettato da Sgarbi, ha scelto di parlare a Mantova in un altro incontro.
Due gli appuntamenti di ieri a Mantova con venature estranee al mondo della musica: l'arrivo degli operai dell'Alfa di Arese aderenti alla confederazione unitaria di base (Cub) e la visita di una delegazione del Mantova Musica Festival (con Dalla Chiesa e il comico Dario Vergassola) al carcere cittadino. In serata è stata premiata Gigliola Cinquetti (nella foto) per i 40 anni della canzone «Non ho l'età».
In serata tutti esauriti i biglietti per il concerto al Teatro Bibiena del pianista e compositore Ludovico Einaudi, mentre all'Ariston mantovano ultima serata di gara, i cui risultati saranno resi noti quasi certamente solo nella mattinata di oggi. Confermato che l'anno prossimo il festival di Mantova replicherà in una data diversa da quella di Sanremo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni