cerca

di GABRIELLA SASSONE ADESSO abbiamo capito perchè la locandina delle prossime sfilate ...

Nasce il primo cartoon ispirato e dedicato alla moda, con pupazzi animati che sono stilisti alle prese con collezioni, modelle, backstage e sfilate. Il cartone animato modaiolo, realizzato dai maestri fumettisti di Cinecittà Entertainment, sarà la sorpresa con cui si apriranno domenica 25 le sfilate capitoline di alta moda.
Così, dopo «Fantasy», il suggestivo defilè con abiti ispirati al mondo onirico e fiabesco; dopo la partita a dama con modelle in bianco e in nero a sfidarsi a colpi di sontuosi vestiti haute couture su una mega scacchiera; dopo il Carosello dei Carabinieri e le modelle cavallerizze viste lo scorso luglio, la couture riparte sognando con i cari immortali cartoni animati. Che, del resto, Disney docet, in questo momento spopolano. Quentin Tarantino ha messo i giapponesi Manga nel suo capolavoro «Kill Bill - Volume 1»; Madonna cammina sull'acqua e su un tappeto di fiori, simil-cartoon, nel suo ultimo video.
Ancora non è stata scelta, ma potrebbe essere proprio uno studio di Cinecittà, la location del grande party inaugurale della kermesse, scaturito come sempre dall'infinita fantasia del granitico Presidente di AltaRoma Stefano Dominella che sta mettendo in piedi un'edizione memorabile - 36 gli stilisti in calendario - strettamente legata al grande cinema e alla Hollywood sul Tevere. Nel corso della seratona, oltre alla proiezione del cartoon modaiolo, si esibiranno cantanti, comici e, come guest-star, due stilisti fuori del calendario con relative creazioni (ancora da scegliere tra 6 in lizza).
«Sono da sempre innamorato del cinema. Ho studiato all'Accademia di Arte Drammatica: sì, volevo fare l'attore. Del resto, anche nella vita, non si recita in continuo?!», confessa per la prima volta Dominella. Che ha fatto realizzare anche 7 videoclip con cui una serie di attori e registi di rango omaggiano la couture capitolina. Saranno proiettati prima di 7 sfilate (da finire, ancora, gli abbinamenti). I cineasti che parlano di cosa significhi per loro la moda, del suo fascino e di come l'hanno utilizzata nei loro film sono Marco Bellocchio (sarà abbinato al defilè di Lella Curiel), Pappi Corsicato (accompagnerà il debutto capitolino della fiorentina Chiara Boni), Gillo Pontecorvo, Carlo e Enrico Vanzina, Ferzan Ozpetck.
Ovviamente ogni intervista è corredata da trailers dei loro film. E ancora: c'è il video di due bellissimi scelti per il «re» dei calendari, il Pirelli: Alessandro Gassman e Enrico Lo Verso. C'è il videoclip con le grandi dive del cinema italiano degli anni '50-'60-'70 che hanno promosso la moda italiana nel mondo: Gina Lollobrigida, Sofia Loren, Alessandra Panaro, Lucia Bosè, Monica Vitti, Virna Lisi, Ornella Muti. Perfetto per gli abiti della Maison Gattinoni. E il video delle dive di oggi: Monica Bellucci, Francesca Neri, Vittoria Belvedere, Elena Sofia Ricci, Sabrina Impacciatore. Potrebbe essere abbinato ad una giovane couturier che fa abiti di «pret-couture» intercambiali dal giorno alla notte: Laura Pieralisi. Certo è che il cinema piace alla moda. Non è un caso se ieri a Milano i mitici Dolce&Gabbana hanno rievocato in passerella con tanto di emuli di Anitona e Marcello «La Dolce Vita» di Fellini! (Nella foto di Pizzi Stefano Dominella alla prima dell'Ultimo samurai)

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni