cerca

Somma sarà il giudice Bartoli per l'ultima volta

L'attore: «Mai più avvocato o magistrato. Questo sequel sarà un appassionante thriller scientifico»

Sono sei le puntate in preparazione, di cento minuti ciascuna. Il cast degli attori è attualmente in Marocco per girare la parte più significativa della vicenda. «Questa volta la storia ruota intorno ad un traffico clandestino di organi e di sperimentazioni scientifiche realizzate su gente povera e su bambini, da parte di personale medico internazionale senza scrupoli», afferma il protagonista Sebastiano Somma. Si tratta di tematiche scottanti, destinate sicuramente a far discutere, ma saranno affrontate per portare all'attenzione dei mass media situazioni realmente esistenti. «A gennaio la troupe si sposterà in alcuni centri del Nord dove saranno girati interni e le altre ambientazioni della vicenda», continua l'attore.
Molte le novità del terzo sequel nel quale Sebastiano Somma sarà ancora nel ruolo del magistrato Luca Bartoli. «Ma sono scomparsi, salvo rare eccezioni, parecchi dei personaggi delle due precedenti edizioni, tra cui quelli interpretati da Romina Mondello e da Maurizio Ajello che non fanno più parte della nuova vicenda. Con un espediente narrativo verrà giustificato il loro allontanamento dalla fiction», anticipa il protagonista. Che continua: «Entrano, invece, nei sei episodi in lavorazione, tre attrici in ruoli cardine, di cui due provenienti da "Incantesimo". La prima è Cristiane Filangieri alla sua seconda esperienza importante come attrice, dopo aver girato "Amanti segreti" (in onda a febbraio) in cui è la sorella di Monica Guerritore. Le altre due sono Vanessa Gravina ed Antonia Liskova che sono state, rispettivamente, protagoniste del quinto e del sesto sequel di "Incantesimo". Le tre figure femminili avranno un ruolo importante in un intreccio dalle atmosfere di thriller scientifico in cui i personaggi alterneranno bontà e cattiveria sullo sfondo della rincorsa al potere economico. La seconda serie si era svolta su due binari paralleli, la ricerca scientifica e l'aspetto sentimentale e privato dei protagonisti. In "Sospetti 3", il magistrato Luca Bartoli non avrà più come antagonista il commissario di polizia interpretato da Maurizio Ajello. Le sue indagini saranno molto più complesse e la sua vita sentimentale volta completamente pagina».
Lo attende, infatti, una nuova e sofferta storia d'amore con risvolti inquietanti dei quali si renderà conto soltanto verso la fine della vicenda. Diviso tra carriera ed amore, Bartoli dovrà occuparsi subito, come magistrato, di una vicenda complessa di sfruttamento umano per le cui indagini si sposterà in Africa.
Somma che attualmente è in Marocco, puntualizza: «A firmare "Sospetti 3" è il regista Gianni Lepre che ha già diretto il secondo sequel, mentre la prima parte fu affidata a Luigi Perelli ed andò in onda sulla seconda rete con la partecipazione di Remo Girone». Per Somma, sarà probabilmente, l'ultima volta nel ruolo di Bartoli. L'attore, infatti, ha deciso di imprimere una svolta alla sua carriera, abbandonando i ruoli di legale e di magistrato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni