cerca

di ANNALAURA FUMO METTETELO con tutto.

Non preoccupatevi, donne, il tweed è volubile e si accoppia con chiunque. Quasi per magia, ogni matrimonio gli riesce alla perfezione.
Gli stilisti lo sanno bene. E per questo inverno hanno scelto di usarlo tantissimo. Lo hanno solo alleggerito, privandolo della sua vocazione prettamente maschile e della serietà della terra di origine. Il tweed nasce nell'isola scozzese di Harris, tra le isole Ebridi una delle più note. Il tessuto originale viene prodotto ancora da queste parti. Gli sono molto vicini il pied de puole (composto da minuti quadretti), lo spinato (il suo disegno serioso assomiglia alla spina di pesce) e il Principe di Galles (si racconta che sia stato il figlio della Regina Vittoria di Inghilterra a indossarlo per primo, favorendone in tal maniera la diffusione). Si può chiamarlo come meglio conviene: il tweed risponde.
Prada, una delle case responsabili del rilancio, lo ha messo un po' ovunque: frizzanti i cappotti per giovani e meno giovani. Un tocco di tweed (accompagnato dalla pelle) persino sulle scarpe della nuova collezione invernale. Ai cappotti ha pensato anche Moncler. Valentino ha puntato sui pantaloni. Ampi, eleganti, decisamente classici si adattano a qualsiasi figura. Lo stile è quello di una donna che non ama essere appariscente. Gioca con il tweed anche Jean Paul Gautier. Si diverte con soprabiti e tailleur. Sdrammatizza il tessuto scozzese Roberto Cavalli, che lo ha rispolverato usandolo con tagli particolari e accostandolo a capi diversi in maniera coraggiosa. Folgoranti i cappottini in doppio petto di tweed di Miss Sixty.
Anche Ralph Lauren e Tommy Hilfiger non sono immuni dal suo fascino. Hilfiger ha dipinto con il tweed dei comodi stivali. Ed ecco che Philippe Matignon lo propone sulle calze. Decisamente super sexy.
E infine... «Mademoiselle Tweed». È la donna Chanel, almeno così è stata ribattezzata dallo stilista Karl Lagerfeld, che ha rivisitato il tessuto preferito dalla maestra francese (la leggenda racconta che è stata proprio Coco a lanciare il pratico tessuto nel mondo della moda) per giacche strette e avvitate intorno alla vita, tailleur e abiti. Molto modaioli gli spolverini.
Nato per il guardaroba maschile, assolutamente nordico, il tweed ha sedotto le donne, promettendo di non lasciarle mai più sole.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni