cerca

I gioielli del maharaja

Creato nel 1928 a Parigi fu ritrovato a Londra nel 1998 in pessimo stato di conservazione: oltre ad essere in parte spezzato, aveva perso la maggior parte dei suoi grandi diamanti.
Non restavano più, del collier, che cinque magnifiche catene di platino in stile art déco, incrostate di diamanti. I grandi diamanti che si trovavano al centro del gioiello, dove formavano un'eccezionale cascata di sette pietre, erano scomparsi. Di svariate proporzioni (da 18 a 73 carati), sormontavano un pendente che comprendeva il celebre diamante De Beers, una pietra gialla che con i suoi 234,69 carati si colloca al settimo posto fra i più grandi diamanti tagliati del mondo. Un diamante color tabacco di 18 carati e due rubini del peso totale di 29,58 carati assicuravano un tocco di colore al bianco del gioiello. In totale il collier comprendeva 2.930 diamanti, per un peso che sfiorava i mille carati.
Tornato al suo antico splendore il collier (nella foto), in questi giorni a Barcellona, potrà essere ammirato dal 27 novembre al 24 dicembre nella boutique Cartier di via Montenapoleone a Milano.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista

Opinioni