cerca

TURISMO ALTERNATIVO

«Crociere» su navi cargo

Questa la legge dei cargo. Imbarcarsi sulle navi che trasportano merci è l'ultimo trend in fatto di vacanze. Non è affatto una crociera, eppure si sta diffondendo sempre di più. Tra i giovani, soprattutto, perché permette loro di fare un viaggio a costi contenuti con risvolti di diversa natura. Valida alternativa anche per chi odia l'aereo.
Per le mete c'è solo l'imbarazzo della scelta: Stati Uniti, Canada, America Latina, Africa, Australia. Si viaggia attraverso l'oceano per un periodo che varia a secondo delle condizioni ambientali e della destinazione da raggiungere. Si resta a bordo fino all'ultimo o si scende ad un porto intermedio.
Al bando animatori in stile Valtur, ristoranti con chef rinomati, fitness e beauty. Solo alcuni mercantili mettono a disposizioni per i passeggeri una modesta palestra, una sala TV, lavanderia e una sala lettura. Il confort delle cabine (tutte munite di servizi igienici) varia a secondo del prezzo pagato per avere il biglietto. Per salire su di un cargo bisogna essere muniti di passaporto con validità 6 o 12 mesi e di una lunga serie di certificati e vaccinazioni. Il costo giornaliero varia dai 20,00 agli 80,00 euro a persona. Per una vacanza all'insegna dell'avventura è una spesa decisamente abbordabile.
A. L. F.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni