cerca

PAESE CHE VAI DIETA CHE TROVI

Scelte a tavola con l'aiuto della Luna

Cavolo, cipolla, sedano e pomodoro, da mangiare dai tre giorni ad un mese, ai pasti principali, è il minestrone incluso tra le diete più seguite in tutto il Pianeta, con aggiunta di peperoni verdi ad Hong Kong. In Svezia e Inghilterra primeggia, invece, la famosa «dieta punti»: ogni alimento ha un punteggio, da sommare agli altri. Mentre le occidentali usano la calcolatrice durante i pasti, le giapponesi ricorrono all'agopuntura, ai massaggi, ai beveroni dietetici e al clistere, che sembra essere di moda anche negli Usa, in particolare a New York.
In Germania, invece, è in voga ridurre le porzioni della metà, dopo qualche giorno di purificazione in cui si mangia un solo alimento, preferibilmente vegetale. Segue, la dieta dissociata: un giorno solo verdura, uno soltanto carne, un altro latte e sui derivati, un altro ancora pesce, un giorno uova e un altro frutta. Festa la domenica con un misto normale, senza però carboidrati, da dimenticare.
Diversa la situazione nei paesi Orientali, dove si passa dalla dieta iperproteica (solo pesce, pollame e uova) a quella locale: ad ogni pasto, per un tempo indefinito, solo mele crude e tofu al vapore. Non solo. Esiste anche la dieta a base di acqua, pesce al vapore e due cucchiai di riso bollito a pasto, tanto per gradire. In Australia, la musica è differente. Preparatevi, perché non si parla di sola dieta, ma di un programma che comprende alimentazione, esercizio fisico e condizionamento mentale. L'obiettivo è perdere peso, certo, ma principalmente l'armonia della massa.
Negli Stati Uniti, invece, c'è chi fa un solo pasto al giorno e negli altri due mangia barrette, come la dieta cosiddetta del tutto crudo, con abbondanza di frutta e verdura. Le russe, invece, scelgono le diete con inclusi gli esami del sangue per stabilire a quali cibi si può reagire ingrassando, al fine di eliminarli; più basata sulle intolleranze alimentari che altro.
La fantasia certo non manca agli spagnoli che si basano sulle fasi lunari: con la Luna crescente s'ingrassa, con la Luna calante si dimagrisce. Quando la Luna non c'è, cioè è Luna Nuova, per sette giorni si mangiano cereali integrali, carni di tutti i tipi alla griglia, verdura, frutta e infusi depurativi a volontà. Quando inizia il primo quarto crescente, dieta esclusivamente vegetale da seguire finché la Luna non diventa una falce calante; da questo momento fino alla Luna Nera, è permessa una prima colazione abbondante con dolci, carne, riso, miele, frutta e verdura, e una cena leggera.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni