cerca

di GABRIELLA SASSONE SEMBRA di stare su set fotografico di moda, sul grande palco del ...

Due modelli, Mauro e Paride, si trasformano in esperti click alle prese, con tanto di coreografa, con nove giovanissime modelle della John Casablancas. Il viso truccato da bambole, colori vivaci sugli occhi e sulle labbra, chiome vaporose e acconciature vistose, su esili corpi e attillatissime maglie. A ritmo di musica, mimando proprio un servizio fotografico, si alternano sul palco indossando la nuova collezione «Guru».
Il bianco, il nero e il grigio la fanno da padrone, mentre qua e là spunta un simpatico tocco di azzurro o una sensualissima mise rossa. Minigonne vertiginosi portate con stivali altissimi, ma anche pantaloni dal taglio militare neri e gonne grigie al ginocchio. Il diktat? Tutto è rigorosamente incollato alle forme! Benvenuti nel mondo dell'urban-style di «Guru», azienda di punta della nuova moda giovane, aperta a Carpi nel 1999 da Matteo Cambi, imprenditore oggi 26enne che ha dimostrato di avere un fiuto infallibile. Ha debuttato l'altra sera con la sua prima sfilata romana, la griffe che come simbolo ha scelto una margherita, dal sapor vagamente hippy.
La griffe che attira i teen-agers come mosche sul miele con capi trendy, semplici e veloci, ideati proprio per una gioventù spensierata e desiderosa di divertirsi. «E pensare che nel 2000 quando abbiamo lanciato sul mercato la prima linea con la margherita non ha avuto un grande successo», racconta il direttore marketing Filippo Zucchelli, 23enne di Parma. Poi snocciola i dati di un successo indiscutibile. «Siamo partiti da zero e quest'anno abbiamo raggiunto un fatturato di 37 milioni di euro. Stiamo per sbarcare in molti paesi europei: Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Grecia. Da un paio d'anni proponiamo un total-look, da uomo e donna, adatto dai 15 ai 40 anni: pantaloni, felpe, maglioni, T-shirt, giacche, cappelli. E' in arrivo anche una linea di accessori, borse e cinte. E nella primavera-estate 2004 nascerà "Guru Gang", per bambini da 0 a 12 anni». Il marchio, che quest'anno ha come testimonial ufficiale Laura Freddi, vanta anche molti "aficionados" Vip. Qualche nome? Naomi Campbell, Bobo Vieri, Daniele Bossari e Valentina Pace.
«Il segreto del nostro successo? Un gran lavoro, un buon prodotto, una nuova strategia di marketing innovativa e una buona dose di fortuna», confessa Zucchelli. Ma soprattutto, aggiungiamo noi, prodotti à-la-page e di qualità a prezzi accessibili: si va dai 35 euro di una T-shirt ai 150-200 di un piumino d'oca.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello