cerca

«Non cercate di emulare per forza le dive»

Edoardo Tasca, napoletano, giovane, bello e abbronzatissimo, di mestiere fa il «look-maker» delle dive. È lui che da anni segue passo passo Tosca d'Aquino e l'ha trasformata in una donna raffinata, in quella splendida padrona di casa di «Torno sabato... e tre» che veste abiti griffati Sarli, Mattiolo, Gattinoni, Burani, Krizia, Cavalli e Missoni.
«Il look di Tosca è stato studiato a tavolino con Sergio Valente ed è cambiato rispetto all'edizione dello show di due anni fa dove il suo doveva essere un personaggio sopra le righe», spiega Tasca. «Vorrei dire alle donne di non cercare di emulare a tutti i costi le dive. Loro, sul palco e in tv devono dare il meglio e hanno bisogno di truccatori e look-maker, ma nella vita sono persone normali, semplici, senza trucco, che mandano avanti una casa e una famiglia. E non parlo solo della D'Aquino, ma anche di Mara Venier, Raffaella Bergè, Matilde Brandi», continua il look-maker che sta curando anche l'immagine della nuove annunciatrici Rai Arianna Marchetti, Janet Di Nardo, Georgia Wurth e Alessia Patacconi. «Ogni donna deve rimanere con i piedi in terra, va rimodificata ma non trasformata, deve essere quello che è, non identificarsi nelle altre. Un bravo parrucchiere e look-maker deve far uscire fuori quello che ognuna ha e non riesce a mettere in evidenza, non creare false illusioni. Inoltre ricordatevi che lo stile di un coutourier non può andar bene per tutte».
Gab. Sass.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo
Il camion dell'Atac blocca il tram.  I passeggeri lo spostano a spinta

Opinioni