cerca

DE FILIPPI KO

La sorpresa dell'autunno televisivo, e una delle ragioni della marcia in più di Raidue, ha il volto di Paola Perego. Subentrata ad Alda D'Eusanio nella conduzione di «Al posto tuo», programma pomeridiano di Raidue finito lo scorso anno nel ciclone delle polemiche, la Perego sta ottenendo risultati lusinghieri e venerdì scorso, oltre a superare come sempre Raiuno, si è tolta lo sfizio di battere la rivale Maria De Filippi: «Uomini e donne» ha portato a casa il 23,33% di share con 2 milioni 249 mila spettatori, la seconda parte di «Al posto tuo» è stata vista da 2 milioni 574 mila spettatori con il 24,74% di share. Non solo: dalle 15 alle 15 e 25 (l'ultima parte di «Al posto tuo») Raidue è la rete più vista in assoluto.
«Non mi aspettavo questo successo - dice la Perego - soprattutto perchè il programma, rispetto allo scorso anno, è molto cambiato. Parliamo di sentimenti, problemi familiari, scontri generazionali ma certo non abbiamo colpi di scena. Battere la De Filippi, che considero la regina del talk-show, vuol dire che forse sto diventando brava». 37 anni, nata a Monza, la Perego è arrivata in Rai dopo l'esperienza di «Forum», programma di Retequattro in cui aveva sostituito Rita Dalla Chiesa. «Prendere programmi in corsa che andavano benissimo è il mio karma - dice - anche se è un rischio molto alto perchè il confronto può essere svantaggioso. Nel caso di Alda la preoccupazione era davvero alta perchè lei è bravissima e il suo era un programma molto spettacolarizzato».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista

Opinioni