cerca

CARLA RISCHIA LA PRESIDENZA

Fendi, cambio ai vertici

Il gruppo Lvmh, che controlla l'azienda romana, ha prontamente sostituito l'amministratore delegato Giancarlo Di Risio, che si era dimesso due giorni fa, con l'americano Michael Burke, braccio destro del presidente di Dior, Sidney Toledano. Secondo indiscrezioni, però, il ruolo assegnato a Burke potrebbe essere quello di presidente e amministratore delegato: se così fosse, il cambiamento al vertice di Fendi sarebbe radicale, dato che a presidere l'azienda è tutt'ora Carla Fendi, l'unica della famiglia rimasta con una quota minoritaria nella maison ormai controllata da Lvmh. Da tempo si parla anche di una possibile uscita di Silvia Venturini Fendi, finora molto impegnata nella parte creativa degli accessori e della linea uomo.
La vicenda che ha portato alle dimissioni di Di Risio sarebbe molto legata al progetto di «diorizzazione» di Fendi, cui l'amministratore delegato si sarebbe opposto. Di Risio (sopra il quale da alcuni mesi era stato messo lo stesso Toledano, con il ruolo di supervisore) avrebbe anche voluto sostituire Karl Lagerfeld, che da oltre trent'anni è lo stilista del marchio, con un nome nuovo (tra quelli circolati, quello di Hedi Slimane, stilista di Dior Homme).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni