cerca

ZUBIN METHA

«Meno tasse a chi dà aiuti all'arte»

Lo sostiene Zubin Metha, direttore del teatro del Maggio musicale fiorentino e direttore d'orchestra di fama internazionale, che propone un sistema di contribuzione che offra la possibilità di detrazioni fiscali a chi voglia fare donazioni in favore dell'arte. «Che cosa può offrire oggi il Paese - afferma Metha - oltre a Gucci e Ferragamo? L'Italia ha solo questo enorme "vaso" culturale, ma non trova nel governo il sostegno necessario». Metha non pensa solo alla lirica, ma in generale ai teatri, ai musei, al patrimonio artistico e architettonico. E la stoccata non è diretta solo al governo italiano. «In generale in Europa non esiste una politica di sostegno adeguata per l'arte - prosegue - e questo diversamente dagli Stati Uniti, dove tutti possono contribuire attivamente in favore delle opere a cui tengono».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni