cerca

Giochi di società, Disney reinventa Monopoli

Non si acquistano vie e alberghi ma i personaggi dei cartoni animati. Scarabeo diventa digitale


Si tratta della novità che nel 2003 ha vinto negli Usa il premio «Gioco di società dell'anno» vendendo in un mese più di quanto il famoso Trivial Pursuit abbia fatto nei primi 365 giorni di presenza nei negozi. A differenza del notissimo predecessore, in questo caso non si dovrà rispondere a complesse domande, ma superare prove di abilità. Ci si ritroverà a cantare, ballare o fischiettare famose melodie, a disegnare o plasmare statue con la creta, ad esercitarci in scioglilingua e giochi di parole. In Italia il gioco che, nel mondo sembra abbia già superato il milione e mezzo di scatole vendute, sarà distribuito dalla Giochi Preziosi.
«A livello internazionale sta avendo un buon successo» spiega Spartaco Albertarelli, responsabile del settore giochi e sviluppo dei giochi da tavolo di un'altra grande azienda di giocattoli italiana, l'Editrice Giochi. «Si tratta - prosegue - di un party-game che si basa su una grande semplicità. L'aspetto positivo è che non richiede troppo impegno, il rischio può essere che diventi banale. Questo tipo di giochi ha avuto il culmine del successo 10 anni fa, ultimamente sono un pò in calo. Chissà che non sia propiro Cranium il gioco destinato a "rinverdire" questa categoria, in Italia e non solo».
«Il mercato italiano è abbastanza piccolo - prosegue Albertarelli - una novità che in Italia vende 50.000 copie è considerata di grande successo. In Germania il gioco che vince il premio del "Gioco dell'anno", vende 400.000 copie. Dobbiamo però tenere presente che è molto difficile fare un paragone tra Paesi, perchè le tipologie che hanno successo in Italia sono molto diverse da quelle più vendute nel resto d'Europa».
«Negli ultimi 10-15 anni - spiega ancora Albertarelli- tutti i giochi in scatola si sono avviati verso un pubblico più adulto. In Italia l'età media dei giocatori è decisamente sopra i 30 anni. Si tratta di una tendenza mondiale, ma che ha avuto un'accelerazione nel nostro Paese.
Questo autunno non mancheranno nei negozi le rivisitazioni di classici e famosissimi giochi. Monopoli che è il gioco in assoluto più venduto al mondo e Scarabeo, considerato il gioco di parole per eccellenza, torneranno in nuove versioni distribuite dall'Editrice Giochi. Monopoli infatti, dopo sessant'anni, diventa Disney.
Al posto dei terreni si potranno acquistare i più famosi film di animazione. Troveremo il parco della Vittoria spodestato da «La carica dei 101» e dovremo accaparrarci a suon di dadi terreni-film come «La Sirenetta», «Il Re Leone», «Tarzan» e «Bambi».
Per Natale arriverà poi la versione Digital di Scarabeo. Forse non lo troveremo subito nella grande distribuzione, ma certamente, chi vorrà metterlo tra i pacchi sotto l'albero, potrà acquistarlo on-line.
Seguire le avventure di tre simpatiche ragazzine divenute spie per passione, sarà il compito dei giocatori di «Totally Spies», un nuovo gioco distribuito dalla Editrice Giochi. La storia che fa da sfondo al gioco ricalca quella della serie animata in onda ogni giorno su Italia 1.
Anche la novità distribuita dalla Mattel che si chiama «Magic8ball» ricalca per storia ed avventure un prodotto Tv, il telefilm «Friends».
Per i tifosi del pallone, anche se solo appassionati di calcio in Tv, arriva «Questo gioco del ca...lcio» distribuito dalla Giochi Preziosi. Si tratta di un gioco per imparare a districarsi tra tutto ciò che gira intorno al gioco del pallone, dal calciomercato alla spartizione dei diritti Tv per la trasmissione delle partite, ai sorteggi, alle avventure, fortunate o ingiuste, sul campo da gioco.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni