cerca

Addio a Valeria Lombardi stella del San Carlo

DANZATRICE

Era nata a Roma il 30 marzo del 1925, e fin da giovanissima aveva frequentato al Teatro dell'Opera i corsi delle sorelle Battaggi, di Bianca Gallizza e Olga Preobrajenska. Prima ballerina al San Carlo dal 1947 al 1953, e successivamente al Teatro Petruzzelli, la Lombardi (una laurea in Lettere con una tesi sulla «Danza antica a Roma» e numerose pubblicazioni) si era anche esibita alla Salle de Jena a Parigi, al Kongresshaus di Zurigo, al Mozarteum di Salisburgo, nella sede dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia e al Teatro Eliseo.
Nel 1950 fondò a Napoli, e dopo qualche anno in tutti i capoluoghi della regione, il Centro studi danze classiche. Si trattava della prima scuola in Italia con lo scopo preciso di formare danzatori professionisti apprezzati nel campo dell'arte coreutica. Nel 1965 la Lombardi crea con i migliori allievi delle sue scuole il gruppo dello Stabile napoletano di balletto. Centinaia i balletti composti da Valeria Lombardi. Da ricordare «Il trionfo di Afrodite», «La donna di pietra», «Noi due», «Les Fleurs du mal», «L'incubo», «L'illusione di Eveline», «Psyco story», «Transfert» un omaggio al padre dei trapianti del cuore, Christian Barnard, «Storia di Bessy Smith» e «Suggestione».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni