cerca

di ALESSANDRO GIANNOTTI DOPO essere sprofondata nell'oblio per sette anni, ecco che ...

Dal passato storico sotto il nome di Limelights tanto da essere considerata la migliore discoteca al mondo e dove negli anni Ottanta personaggi come Andy Warhol, Billy Idol, Jaclyn Smith, Susan Sarandon amavano ritrovarsi, venne poi chiusa nel 1996 per motivi di droga e tasse non pagate da parte dei gestori dell'epoca. E l'altra sera i nuovi proprietari Steve Adelman e John Lyons hanno dato il via alla rinascita di questo luogo che torna sulle scene della metropoli americana col nome di Avalon, tre giorni dopo l'inaugurazione della «consorella» losangelina nello storico palazzo del Palace Theater.
Con una capacità di 1.600 persone ha ben quattro sale per Vip di cui una, lo Spider Club, con ingresso separato. Decisamente industriale l'arredamento, per un'immagine oltremodo futurista con travi in acciaio lucido che tagliano l'abside, corridoi sospesi, ma con alcuni tocchi più caldi come il parquet in teck nelle zone riservate alle celebrities. Una nuova vita, quindi, per questa chiesa episcopale costruita nel 1844 e sconsacrata nel 1972 che sabato scorso in occasione dell'inaugurazione tra i tanti personaggi arrivati ha visto la presenza del candidato democratico alle prossime elezioni presidenziali, Howard Dean, della cantante Gloria Gaynor e dell'attrice Whoopi Goldberg. Per adesso l'Avalon sarà aperta soltanto il venerdì e il sabato, mentre da ottobre anche il mercoledì, giovedì e la domenica.
Nelle prime due sera d'apertura la fila per entrare è stata di oltre 200 metri, ininterrottamente dalle 22 all'1 di mattina. E da un locale alla moda, un luogo dove la moda, ma quella da indossare, viene venduta. Ha appena aperto i battenti nel cuore del quartiere di Soho al 76 Greene Street - tra Broome e Spring Street -, Bagutta Life il nuovo specialty store di Marc Bagutta. Qui, in uno spazio dove i muri sono stati lasciati a mattoni, le travi sono a vista e le mensole sono in legno chiaro come il pavimento, fanno bella mostra di sé griffe, sia per lui che per lei, che rispondono ai nomi di John Galliano, Valentino, Dolce & Gabbana, Missoni, Coviello, Dior Homme e Zac Posen.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni