cerca

«Embedded: The Media at War in Iraq» è il libro da cui sono state tratte le parole del giornalista del ...

Il ruolo della giornalista della Rai, che non viene nominata, è legato a un episodio di gravi minacce fatte nei confronti di Burns dai funzionari del ministero dell'informazione iracheno: «Capitò che una mia amica, una corrispondente della televisione italiana mi chiese: Che fai? Le risposi: Non so. Mi disse: Vieni nella mia stanza. Non attaccheranno la mia stanza. È un ex comunista italiana che non li aveva attaccati. Così c'è stata una strana inversione: mi sono salvato in un momento critico grazie a una vecchia amica che non li aveva attaccati».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni