cerca

È DEFINITA da tutti un'attrice mito, ma, a trent'anni dalla morte, avvenuta il 26 settembre 1973, sono ...

Saltata la fiction «Bellissima» per il forfait della Ferilli, si continua però a pensare a una serie ispirata alla grande Magnani. Il festival EuropaCinema di Viareggio celebrerà l'attrice con il video «Ciao Anna» della regista Elfriede Gaeng. Poi c'è il «Progetto Cristaldi: il restauro del Cinema italiano 20th Century Fox Home Entertainment» che pubblicherà in DVD tre storici film: «Abbasso la miseria!», «Abbasso la Ricchezza!» e «L'onorevole Angelina». La Magnani debutta al cinema con ne «La cieca di Sorrento» (1934) di Nunzio Malasomma. Costretta a dare forfait a «Ossessione» a causa d'una gravidanza, non mancherà l'appuntamento con Roberto Rossellini in «Roma città aperta» (1945). Nel 1951 arriva «Bellissima» di Visconti. Vince un Oscar con «La rosa tatuata» nel '55 e nel '62 ricopre il ruolochiave di «Mamma Roma» (1962) di Pasolini. La sua ultima apparizione sono i pochi secondi nei quali compare in «Roma» (1972) di Federico Fellini.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni