cerca

Fiorello senza rete cattura il pubblico

Raffica di imitazioni, battute e doppi sensi. Non deludono chi aveva fatto a botte per un biglietto

Chi l'altra sera è riuscito a conquistare una poltrona per la serata inaugurale dello spettacolo dello showman siciliano è stato ripagato anche di questo. Fiorello ha fatto impazzire il suo pubblico. Lo spettacolo è partito con una parodia del Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, che «annuncia» lo spettacolo, e si è concluso con la sicilianissima «Sciuri, sciuri», che ha coinvolto sul palco anche le cariche istituzionali in giacca e cravatta.
Il one-man-show dell'attore di Augusta, Fiorello «Fiore, nessuno e centomilaq», andato in scena domenica sera al Velodromo di Palermo, in anteprima nazionale, ha entusiasmato gli oltre 6.000 ospiti dello spettacolo, invitati gratuitamente dalla Provincia, in occasione della «Festa della Provincia».
Vestito immancabilmente di nero e un pò più appesantito del solito, Fiorello ha intrattenuto il suo pubblico per circa due ore con gags, imitazioni, canzoni, senza dimenticare l'attualità con la patente a punti («gente che non ha mai messo neppure la cintura dei pantaloni, adesso non entra in macchina se non indossa la cintura di sicurezza»), i pitbull («non sono animali, ma uomini a dieta»), la siccità («tutta l'Italia era a secco, tranne i capelli di Nesta che aveva un proprio impianto di irrigazione»).
Punzecchia anche Flavio Briatore («abbiamo deciso di devolvere in beneficienza i proventi dei nostri spettacoli a gente che soffre moltissimo e che non sa come tirare avanti: il "Billionaire" di Briatore»), e le forze dell'Ordine, invitate a «stare più attenti per evitare che si ripeta qualche altro incidente», dopo l'auto bruciata dei Vigili urbani di Campofelice di Roccella. E non poteva mancare il caldo soffocante di questa estate («ho visto gente camminare con "Quattro salti in padella" sotto le ascelle»).
In pratica, una «prova generale» per lo spettacolo che Fiorello porterà in giro il prossimo autunno nei teatri italiani.
Fiorello ha ripreso le fila dello spettacolo del sabato sera su RaiUno e da lì è partito per una nuova avventura, nuovi personaggi, improvvisazioni, giochi di voce e di note, monologhi ispirati alla vita quotidiana, gags e battute, in un crescendo esplosivo, rigorosamente senza scaletta e senza copione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni