cerca

Nel decennale Fellini in un angolo

I «NO» DELLA MOSTRA


Questa Mostra, non potendo non ricordare la data, avendo a disposizione addirittura del materiale inedito, «La tivù di Fellini», dal set di «Ginger e Fred», a cura di Tatti Sanguineti, l'ha proiettato una volta a mezzogiorno in Sala Grande e una seconda volta a mezzanotte (sic) nella piccola Sala Perla, senza nemmeno preoccuparsi di farlo vedere ai critici nella sala loro riservata del Palagalileo. E si trattava invece di un materiale ghiottissimo perché erano degli spot fintamente pubblicitari che Fellini, per polemizzare in «Ginger e Fred» contro i malvezzi della TV, aveva girato con malizia e furbizia sugli argomenti più disparati. Raccogliendoli poi, una volta che non li aveva più inseriti nel film, in un paio di bobine (38 minuti complessivi) conservate finora presso la Cineteca di Bologna. Tatti Sanguineti li ha rielaborati e ha creduto di far bene proponendoli alla Mostra per il decennale. Se li proponeva invece Cannes ci avrebbero aperto il Festival.
G. L. R.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni