cerca

E SE la musica diventa bottino di guerra? È successo per inediti di Gaspare Spontini, ritrovati negli ...

Considerato tra i più importanti fondi di musica romantica e preromantica, vanta migliaia di autografi tra cui il materiale di Spontini nel periodo in cui fu Generalmusikdirektor del re di Prussia Federico Guglielmo III. Il fondo venne smembrato alla fine della seconda guerra mondiale dalle truppe russe, su ordine del dipartimento culturale cui faceva capo Krusciov. Ritrovato da una musicologa americana, la prima richiesta della Germania dell'Est di averlo indietro venne respinta dall'ex Urss, che negò di possederlo. Ma recentemente la maggior parte dei manoscritti sono stati riconsegnati, a Berlino e a Vienna. Una considerazione: quando una partitura originale diventa preda di guerra è poco male se la musica è già stata eseguita. Perché, a differenza di un dipinto, può essere riprodotta. Ma se è sconosciuta ai più, è inghiottita nel buio del mistero assai più di un quadro, che in qualche modo può essere descritto. (L. L.)

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni