cerca

L'amore segreto di Sting

Uscirà il 19 settembre il cd del musicista inglese

Il musicista inglese lo presenterà dal vivo in un concerto all'Olympia di Parigi il 22 settembre. Il 4 ottobre Sting è atteso all'Hammerstein Ballroom di New York per un concerto riservato a un pubblico ristretto, mentre per il tour mondiale bisognerà aspettare l'inizio del 2004. Secondo le prime indiscrezioni, il nuovo lavoro dell'ex Police ricorda in parte «Brand new day» del '99, ma ha anche influenze di album come «Mercury falling», «The soul cages» e «...Nothing like the sun». Per realizzare «Sacred love» Sting, che oltre a cantare suona il basso ma anche diverse parti alla chitarra, alle tastiere e al clarinetto, ha chiamato gli stessi musicisti di «Brand new day» e dell'album del 2001 «... All this time». Tra questi, Manu Katche e Vinnie Colaiuta alle percussioni. «Sacred love» vede anche il ritorno del pianista jazz Jason Rebello, che ha lavorato con nomi del calibro di Whayne Shorter, Branford Marsalis e Mica Paris, e che ha già accompagnato Sting nei concerti live tra il 1999 e il 2001. Nell'album ci sono anche "special guest" e vecchi amici di Sting, da Chris Botti a Christian McBride, al trombettista Clark Gayton. L'album si apre con «Inside» (in cui figura Vinnie Colaiuta), un brano che secondo le prime indiscrezioni è destinato a diventare un classico di Sting. Nella track-list c'è anche il pezzo «Dead man's rope», nato durante la stesura del libro autobiografico che Sting sta scrivendo sulla prima parte della sua vita.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello