cerca

di DARIO SALVATORI UNANIMEMENTE considerato il più dotato strumentalmente dei Pooh, Dodi ...

Una scelta che gli ha procurato successo e ricchezza ma scarse considerazioni critiche, certamente minori di quelle che avrebbe meritato. Se non altro sono arrivate negli anni attestazioni artistiche da parte di colleghi che hanno manifestato più volte l'intenzione di collaborare con lui. A cominciare da Gianni Morandi, Eros Ramazzatti e da ultimo Alex Britti. È con uno stato d'animo di musicista liberato che Battaglia pubblica «D'assolo», un cd sicuramente particolare, se non altro coraggioso. Pubblicare un album solista, per giunta strumentale (in Italia non abbiamo una grande tradizione in questo senso) manifesta l'intenzione di esplorare nuovi territori. Il bolognese Battaglia, probabilmente influenzato da grandi stilisti del suo strumento (sicuramente Paco De Lucia, ma crediamo anche Philippe Catherine e Larry Coryell) affronta il solismo con grande spirito di avventura, sopperendo alla scarsezza di suoni con un gusto trasformista della sua chitarra, che diventa strumento melodico ma anche percussivo.

Dodi Battaglia

«D'assolo»

Cgd-East West

Superare agevolmente le centocinquantamila copie non è semplice per nessuno. I Nomadi ci sono riusciti in poche settimane con questo album antologico, un doppio dedicato ai loro primi quarant'anni. Dentro c'è veramente tutto: cinque decenni che ben riassumono la vicenda di questo storico gruppo. Trentadue brani, due inediti e un pezzo di storia assolutamente indimenticabile. In chiusura si ascolta anche «Come potete giudicar», con la voce di Augusto Daolio, brano lanciato nell'estate del 1966 e che per primo impose la qualità e l'originalità del gruppo emiliano. Dopo la scomparsa di Daolio, fu proprio l'amore e la costanza dei fans a convincere Beppe Carletti e soci a continuare l'avventura, che ha portato il gruppo alla boa dei quarant'anni con grande freschezza. «Io voglio vivere» e «E di notte» sono gli inediti, affiancati a grandi hit da classifica e a pezzi minori da riscoprire. Qui ci sono tutte le stagioni dei Nomadi: da quella protestataria a quella folk-beat.

Nomadi - «Nomadi 40»

Cgd-WMI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni