cerca

«INCIDENTE diplomatico» tra la «fatale» Manuela Arcuri e il supercomico Teo Teocoli che stanno per dare ...

«Fuori dal set Teo è una persona di una simpatia travolgente - ha detto la Arcuri - ma in trasmissione ha un carattere difficile. So che spesso ha problemi tecnici con gli autori, spero che reggerà fino alla fine del programma». Ma Teo non ci sta.
«Mi pare che questo linciaggio nei miei confronti stia durando da troppo tempo»: Teocoli scende in campo per difendere la sua immagine dopo le parole pronunciate da Manuela Arcuri al Festival di Vasto e le polemiche dopo il suo spettacolo tenuto a Bagnoli. «Da quello che si legge sui giornali - dice Teocoli - sembra che io sia l'unico cattivo in Italia. Ora anche la Arcuri, che non ha mai lavorato con me, dice queste cose. Abbiamo passato dodici ore insieme, abbiamo riso tanto, ci siamo fatti gli auguri per le vacanze dandoci appuntamento a settembre e ora parla per sentito dire. Mi pare una cosa grave. La giustifico perchè è una ragazza e ha 40 anni meno di me. Ma proprio per questo ci vuole rispetto. Anche se oggi dei capelli bianchi non gliene frega più niente a nessuno».
Teocoli è stufo di passare per il «piantagrane» dello spettacolo italiano: «C'è gente che negli uffici di produzione si scanna e fa cose turche - dice Teocoli - ma sui giornali si parla sempre dei miei nervosismi. Certo non ho un bel carattere, dico le cose come stanno, anche in faccia, magari con qualcuno che conta e che se la lega al dito. Ma la mia carriera è sempre stata così. E non si tiene mai conto di tutto il lavoro fatto bene in 40 anni di carriera e del divertimento che ho dato alla gente. Ho una famiglia e dei figli, sono stufo di passare per quello che rompe le scatole a tutti».
Teocoli dà la sua versione anche sulle polemiche dopo lo spettacolo tenuto a Napoli: «La gente mi ha ringraziato per aver fatto tutto lo spettacolo, per intero, davanti a solo 200 persone - dice il comico - perchè così mi hanno insegnato al Derby quando ho cominciato. Poi la serata era organizzata male, questo è vero, con le sedie di plastica, 42 gradi di temperatura e un biglietto d'ingresso a 30 euro. E le battute sulla Coppa America erano solo frutto di una gag di Caccamo. Ma sui giornali è diventato un flop».
Certo, ammette Teocoli, «questa è un'estate difficile per fare show perchè in giro ci sono troppi "fenomeni comici" che monopolizzano le serate e io faccio lo stesso spettacolo da 5-6 anni. Ma il più delle volte i teatri sono pieni. La verità - dice Teocoli - è che parlar male di me è diventata una moda, non sono protetto da nessuno».
E ora come andrà il rapporto con la Arcuri per «Scherzi a parte»? «Se ci chiariremo - dice Teocoli - le cose andranno bene, altrimenti io non farò polemiche. È l'azienda che deve intervenire per difendere un programma in cui ha investito un sacco di soldi». La trasmissione di Fatma Ruffini, condotto anche da Sconsolata/Anna Maria Barbera esordirà su Canale 5 venerdì 26 settembre.
R. S.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni