cerca

Addio a Woolfolk-Batman

La notizia della scomparsa è stata resa nota, come voleva l'autore, dalla famiglia a funerali avvenuti.
Woolfolk è stato l'autore di centinaia di storie della stagione d'oro delle strisce di Batman e Superman, ma anche di altri fortunati supereroi.
Ha scritto, ad esempio, tantissime sceneggiature per gli albi a fumetti di Capitan America e Capitan Marvel, due personaggi che furoreggiarono negli Stati Uniti e non solo presso le generazioni piú giovani. Tra gli anni Quaranta e Cinquanta, Woolfolk è stato uno degli scrittori più richiesti dalle grandi case dei fumetti made in Usa, come Dc Comics e Marvel Comic.
I supereroi dei fumetti hanno segnato anche la vita affettiva dello scrittore. Woolfolk incontrò la sua seconda moglie, Dorothy, negli anni Quaranta, quando lei, per guadagnare un po' di soldi, scriveva i dialoghi di Lois Lane, la collega di Clark Kent alias Superman.
Di pari passo con la sua prolifica attività nel mondo dei comics, William Woolfolk ha coltivato un'intensa passione per la narrativa popolare, in particolar modo scrivendo libri gialli. È autore di 18 bestseller, quasi tutti usciti tra il 1953 e il 1969.
A livello internazionale il suo romanzo di maggior successo è «La clinica degli orrori», dove la suspence regna sovrana, trattata con mano maestra. Il libro è stato tradotto in dodici lingue, tra le quali l'italiano. Alcuni dei suoi libri sono romanzi a chiave: «La coppia meravigliosa» (1968) è basato sul breve matrimonio dell'attrice Elizabeth Taylor con Mike Todd, mentre «La dea del sesso» (1966) è modellato sulla figura dell'attrice Ava Gardner, per la quale lo scrittore provava una grande ammirazione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni