cerca

Cortei di sposini o sfide con la balestra

Già oggi a Scanno (L'Aquila), si rinnova la tradizione del «Catenaccio», antico corteo nuziale che simboleggia la sfilata degli sposini all'altare, ed è l'occasione per molti fidanzati di rendere pubblico il loro amore sfilando sottobraccio, gli uomini in abito scuro, le donne col pittoresco costume locale. Domani a Cappelle sul Tavo (Pescara), il «Palio delle Pupe», che prende origine dai riti propiziatori per l'agricoltura e la fertilità: la pupa è un enorme pupazzo di cartapesta con le fattezze di una donna procace, sulla cui testa sono sistemati fuochi d'artificio, mentre a Orsogna (Chieti) la «Safra dei Talami» rappresenta scene bibliche interpretate da ragazzi su carri trainati da trattori. A Popoli (Pescara) il «certame della balestra» fa rivivere i fasti dei Cantelmo, signori della città nel Cinquecento: arcieri e balestrieri si sfideranno eleggere la guardia che presidierà il castello. Naturalmente a Ferragosto si corre il celeberrimo Palio a Siena, mentre la corsa del bove e quella dell'asino allieteranno Montefalco (Umbria) e Procia (Pordenone). Si festeggia poi la Madonna dell'Assunta, che in quasi tutti i paesi ha la sua processione in mare, e perché no anche al lago come quelli di Garda o di Como. A Cesenatico i tradizionali pescherecci che trasportano l'immagine della Madonna saranno sostituiti dai pedalò.
Ancora il folklore invece al centro della rievocazione che Montepulcinao dedica a Paolo e Francesca, basata non sulla «Divina Commedia» ma sui racconti di tradizione orale tramandati dai nonni: parteciperanno in 120 tra attori e comparse, tutti non professionisti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni