cerca

Proietti e Sandrelli, niente amore in cucina

Torna alla fiction anche Francesca Dellera che, per Canale 5, sarà la contessa di Castiglione

La prima novità, targata viale Mazzini, è la ricomposizione della coppia composta da due grandi attori, Gigi Proietti e Stefania Sandrelli. I due interpreti saranno infatti i protagonisti di un miniserial in due puntate, destinato a Raiuno, dal titolo «Mai storie d'amore in cucina», diretto da Giorgio Capitani con la sceneggiatura di Carla Casalini e Giorgio Mariuzzo. Il progetto, già approvato, è una coproduzione tra la Rai e la Tv pubblica spagnola, prodotto da Ariè. Ed è in fase attiva di realizzazione: infatti Capitani è appena tornato da Barcellona, dove saranno ambientati molti degli esterni ed anche una serie di interni. Tutta la vicenda, infatti, si svolge tra Barcellona e la costiera amalfitana. Le riprese inizieranno il prossimo 8 settembre e si concluderanno dopo circa due mesi. La messa in onda è prevista a riprese appena concluse, verso la fine di novembre, subito dopo la conclusione del quarto ciclo de «Il maresciallo Rocca» di cui Proietti è il protagonista.
In questo Raifiction vuole cavalcare l'onda lunga della presenza di Proietti in video e della regia di Giorgio Capitani che ha firmato «Il maresciallo Rocca». «Mai storie d'amore in cucina» racconta la vicenda di una ragazza, la figlia di Proietti e della Sandrelli, interpretata da Bianca Guacciaro, che sogna di diventare chef, una professione notoriamente di appannaggio maschile. La giovane dovrà affrontare una serie di difficoltà, ma a coronamento del suo sogno professionale troverà anche l'amore. Nel miniserial ci sono anche attori spagnoli di grande prestigio, ma i contratti non sono ancora stati chiusi, per cui sui nomi regna ancora il più assoluto riserbo. Il ritorno di Gigi Proietti e di Stefania Sandrelli costituisce, per Raifiction, un vero e proprio evento televisivo: Gigi Proietti e Stefania Sandrelli avevano rappresentato la coppia di protagonisti delle prime tre serie de «Il maresciallo Rocca». Nel terzo sequel c'era stata l'uscita della Sandrelli che adesso torna a fare coppia con Proietti in una fiction che ha tutti i toni di una commedia nella quale le varie problematiche vengono affrontate con leggerezza, disincanto ed una sorta di goliardia dalla quale saranno travolti anche i genitori Proietti-Sandrelli. Raiuno punta molto sulla fiction per coinvolgere soprattutto le generazioni degli under venti che troveranno nella storia coetanei con i loro stessi problemi. I personaggi, insomma, dovranno catturare l'attenzione di un pubblico televisivo trasversale, fatto di giovani e di anziani.
La seconda novità è rappresentata dal ritorno alla fiction di Francesca Dellera che interpreterà, nel ruolo della protagonista, «La contessa di Castiglione», una nobildonna fiorentina considerata di ineguagliabile bellezza che fu inviata dal conte Cavour a Parigi con il preciso compito di sedurre Napoleone III e di avvicinarlo alla causa italiana. Si tratta di un miniserial in costume in due puntate che sarà girato tra l'Italia e la Francia con molti esterni in una Parigi dell'epoca interamente ricostruita ed avrà come titolo proprio «La contessa di Castiglione». Francesca Dellera mancava dagli schermi della Tv italiana da tre anni. Al 2000 infatti, risale la sua ultima interpretazione: per Canale 5 era stata protagonista di «Nanà», un miniserial in due puntate, ispirato liberamente al capolavoro di Zola che aveva destato perplessità per la trasfigurazione del personaggio cardine che non rispecchiava l'eroina dello scrittore francese.
Il miniserial dovrebbe arrivare in Italia sugli schermi di Canale 5 durante la prossima primavera. La regia è di Josèe Dayan che ha già diretto trasposizioni televisive di grandi romanzi come «I miserabili».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni